Glucomannano: proprietà, modalità di utilizzo e possibili controindicazioni

Il glucomannano è un ingrediente che viene utilizzato sotto forma di integratore alimentare che può aiutare coloro che seguono regimi alimentari finalizzati al dimagrimento e a regolarizzare il transito intestinale. L’utilizzo di questo principio attivo, contenuto anche in molti alimenti, viene consigliato come coadiuvante di regimi ipocalorici, in affiancamento laddove necessario delle terapie farmacologiche prescritte dal medico.

Si tratta di uno zucchero a lunga catena che viene estratto da una pianta di origini asiatiche, molto utilizzato nella cucina orientale. La sua struttura chimica presenta una serie di zuccheri semplici, glucosio e mannosio, ma ciò nonostante possiede un bassissimo valore energetico. Infatti, si comporta come una normale fibra alimentare perché il nostro organismo non è in grado di produrre enzimi necessari alla sua digestione.

Un consumo abituale può aiutare ad apportare una serie di effetti benefici sul nostro organismo. Per questo motivo, spesso questa fibra alimentare viene consigliata sotto forma di integratore, in quanto può essere utile per aiutare a facilitare la regolarità del transito intestinale e per aiutare a mantenere normali i livelli di colesterolo e zuccheri nel sangue. Scopriamo meglio come utilizzarlo e che tipo di controindicazioni può avere.

Che cos’è il glucomannano?

Il glucomannano conosciuto anche con il nome di “gomma di Konjac” è uno zucchero complesso di origine naturale. Viene estratto dal tubero di una pianta, la cui funzione del fusto è quella di accumulare elementi nutritivi per la pianta. Questo contiene anche amido e cellulosa, ma il glucomannano è lo zucchero più abbondante.

La sua natura chimica non ne consente la digestione da parte degli enzimi dell’intestino umano e per questo viene considerato una fibra alimentare simile alla cellulosa. A differenza di questa, però è solubile in acqua una caratteristica che può essere utile per aiutare a regolarizzare il transito intestinale e per coadiuvare altre funzioni del metabolismo.

Avendo un ridotto apporto energetico può essere utilizzato all’interno di regimi alimentari ipocalorici per aiutare a mantenere costante il peso corporeo. A contatto con l’acqua sembra essere in grado di aumentare il suo volume, un’azione che può essere utile per aiutare a favorire il senso di sazietà.

Proprietà e possibili effetti benefici

Il glucomannano è una polvere viscosa che può assorbire molta acqua. In presenza di liquidi infatti, produce un gel che può aumentare notevolmente il proprio volume rispetto alla sua forma secca. Se l’ambiente è anche acido, può raggiungere la massima espansione. Per via di questa sua presunta capacità di formare gel stabili viene impiegato nell’industria alimentare come addensante.

Molti studi condotti sulle possibili proprietà di questa fibra alimentare sembrano avere evidenziato la possibilità di utilizzare il glucomannano all’interno di regimi ipocalorici con l’aiuto di esperti nutrizionisti. Per potere godere dei suoi possibili effetti benefici, gli esperti consigliano di associare al consumo del glucomannano una regolare attività fisica, uno stile di vita sano ed equilibrato e un’alimentazione che sia controllata da un nutrizionista.

Tra le possibili proprietà, il glucomannano sembra essere in grado di:

  • potere aiutare a modulare l’assorbimento intestinale degli zuccheri e dei grassi;
  • potere aiutare a ridurre i livelli di colesterolo, trigliceridi e zuccheri nel sangue;
  • potere aiutare a mantenere costante il proprio peso corporeo, se assunto sotto forma di integratore alimentare come supporto di un regime alimentare finalizzato al dimagrimento, a cui è associata anche una regolare attività fisica e uno stile di vita equilibrato;
  • potere aiutare a ritardare i tempi di svuotamento gastrico per via della sua possibile capacità di aumentare di volume a contatto con i liquidi;
  • potere aiutare a facilitare il transito intestinale, grazie alla produzione di feci morbide che esercitano una minore pressione sulla parete intestinale aiutando anche a ridurre il rischio di possibili infiammazioni. Viene per questo consigliato in caso di stipsi cronica, colon irritabile, diverticoliti come supporto alle necessarie terapie farmacologiche;
  • potere aiutare a ripristinare l’equilibrio della flora microbica intestinale.

A cosa serve il glucomannano?

Grazie alle possibili proprietà che caratterizzano questa fibra alimentare, il glucomannano viene largamente utilizzato:

  • nell’industria alimentare come addensante e gelificante;
  • come principio attivo all’interno di integratori alimentari consigliati come supporto di regimi alimentari ipocalorici e di trattamenti farmacologici prescritti per aiutare a favorire il transito intestinale e regolare l’assorbimento del colesterolo, trigliceridi e glucosio nel sangue.

Si raccomanda di utilizzare suddetti integratori alimentari solo su consiglio medico e come supporto alle eventuali terapie farmacologiche prescritte dal proprio medico e non in sostituzione.

Il glucomannano funziona davvero per dimagrire?

Il glucomannano può dimostrarsi un valido coadiuvante alla dieta dimagrante, sotto forma di integratore alimentare, all’interno di uno stile di vita che sia sano ed equilibrato, praticando anche della regolare attività fisica. Dopo un quarto d’ora dalla sua assunzione, questa sostanza sembra essere in grado di aumentare di volume e dopo circa un’ora può raggiungere il massimo valore grazie alla presenza dei succhi acidi.

Dosaggio e assunzione giornaliera consigliata

Il glucomananno in polvere può essere assunto sotto forma di integratore alimentare, chiedendo preventivamente un consiglio al proprio medico. Lo si può acquistare facilmente in erboristeria e in para farmacia, sotto forma di compresse da assumere con abbondante acqua prima dei pasti principali. Si possono assumere 2-3 compresse al giorno. Il consiglio è quello di chiedere il parere del medico per avere un dosaggio adeguato al proprio organismo, che può variare in funzione di eventuali terapie farmacologiche che si assumono e della propria condizione di salute.

In quali alimenti è contenuto il glucomannano?

Il glucomannano oltre che utilizzato per la realizzazione di integratori alimentari, viene anche impiegato per la produzione della pasta. La farina viene utilizzata per preparare la “pasta Konjac” caratterizzata da un’elevata possibile azione saziante e un basso apporto di calorie. Dal momento che si tratta di un additivo alimentare, lo si può trovare in piccole quantità anche all’interno di alimenti confezionati, bevande, pastelle per impanare, caramelle, condimenti dell’insalata, minestre, sughi, creme, gelati e molti altri prodotti.

Controindicazioni e possibili effetti indesiderati

Il glucomannano può essere utile per aiutare a ridurre l’assorbimento di eventuali farmaci e nutrienti. Il suo utilizzo deve quindi, essere valutato dal medico specialmente in caso di terapie farmacologiche in corso o di eventuali carenze nutrizionali. Si può assumere in polvere o in compresse rispettando sempre le dosi consigliate. Per evitare possibili effetti indesiderati è importante rispettare dosaggi, quantità di acqua che accompagnano l’assunzione di questi prodotti e gli orari. 

Il momento consigliato dagli esperti per assumere il glucomannano sembra essere poco prima dei pasti principali, in modo che il suo possibile effetto benefico possa aiutare a ridurre il senso di fame. L’acqua deve sempre accompagnare in abbondanza la quantità di dose indicata dal medico per evitare di incorrere nel rischio di stitichezza. 

L’assunzione viene sconsigliata a coloro che soffrono di patologie infiammatorie gastrointestinali. Ad alti dosaggi possono verificarsi possibili effetti indesiderati come disturbi gastrointestinali, eccessiva sensazione di pienezza, diarrea e meteorismo. Si raccomanda di non assumere il glucomannano in caso di ulcera peptica o ernia iatale.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi