Olio di ricino: proprietà, modalità di utilizzo e possibili controindicazioni

L’olio di ricino è olio vegetale che viene largamente utilizzato come ingrediente all’interno di formulazioni di prodotti di cosmetica, make-up ma anche come lassativo o antibatterico naturale. Le sue presunte proprietà sembrano essere in grado di rilasciare possibili effetti benefici sull’organismo. Scopriamo insieme come utilizzarlo, quali benefici può avere e che tipo di controindicazioni si possono manifestare. 

A cosa serve l’olio di ricino?

L’olio di ricino è un olio vegetale denso, dal colore leggermente giallo e con un odore molto leggero. Si ricava dalla spremitura a freddo dei semi contenuti in una pianta originaria dell’Africa tropicale, diffusa in più zone del mondo. La pianta ha un’altezza che può raggiungere anche i 10 metri, le foglie hanno il bordo dentato e un colore verde, rosso.

Dalla spremitura dei semi di ricino si ottiene l’olio che viene filtrato per eliminare un composto tossico contenuto al suo interno, la ricina. L’olio è un ingrediente naturale che viene utilizzato in cosmesi, per la cura e la bellezza delle ciglia, capelli, unghie ma anche all’interno di prodotti da applicare sulla pelle.

A questa tipologia di olio vegetale vengono attribuite delle possibili proprietà emollienti, lenitive e purificanti, ma anche una possibile azione schiarente sulle macchie della pelle. Come qualsiasi tipologia di olio o burro, anche l’olio di ricino contiene acidi grassi ricchi di omega 6, in particolare: l’acido oleico, linoleico, grassi mono e polinsaturi. Vi è presente anche l’acido ricinoleico, che sembra possedere proprietà lassative e antimicrobiche.

Quando si può utilizzare l’olio di ricino?

L’olio di ricino viene spesso utilizzato come ingrediente per prodotti dedicati agli occhi, alle ciglia, sopracciglia, labbra, poiché grazie alla sua elevata viscosità è un ottimo ingrediente che può dare brillantezza ai prodotti di make-up. Tra i vari utilizzi, c’è anche la produzione di creme mani protettive e per unghie fragili, struccanti occhi, shampoo e maschere rinforzanti per i capelli. In questi casi, di solito viene aggiunto ad altri oli vegetali più fluidi.

Lo si può trovare miscelato a burri e oli saturi come ingrediente di saponette. Oltre all’industria di cosmetica, l’olio di ricino trova impiego nel campo alimentare, come additivo e nella produzione di prodotti come vernici, inchiostri, lubrificanti, materie plastiche. 

Quali sono le principali proprietà dell’olio di ricino?

L’olio di ricino è un particolare tipo di olio vegetale che puro può essere utilizzato per aiutare a contrastare batteri e microorganismi, indicato infatti come coadiuvante di trattamenti per acne, dermatiti e infezioni della pelle.

L’olio di ricino è particolarmente suggerito a coloro che possiedono una pelle sensibile, in presenza di macchie scure come quelle che possono comparire in gravidanza. In tutti questi casi, può essere utilizzato puro in gocce oppure mescolato con altri oli vegetali come quello di macadamia, di girasole o di mandorle dolci. L’uso dell’olio per i capelli può avere dei possibili effetti benefici su capelli deboli, secchi e fragili e viene utilizzato:

  • per aiutare a contrastare le doppie punte o la caduta dei capelli, puro e applicato sui capelli umidi prima dello shampoo, mescolato con altri oli e burri vegetali per la preparazione di maschere e impacchi;
  • per aiutare a proteggere le ciglia e le sopracciglia.

L’utilizzo dell’olio per aiutare a sostenere e rinforzare ciglia, unghie e capelli, costante e prolungato può essere un valido aiuto in quanto le presunte proprietà benefiche sembrano dipendere da una possibile azione legata alla compatibilità tra l’olio di ricino e la cheratina.

La viscosità di quest’olio può svolgere una possibile azione protettiva sia sulle ciglia che sui capelli, creando una sorta di pellicola che sembra essere in grado di aiutare a contrastare i danni causati dagli agenti esterni. Attenzione però a non utilizzare l’olio puro sulle ciglia o intorno agli occhi, in quanto potrebbe provocare infiammazioni. Meglio scegliere prodotti per queste zone delicate privi di olio di ricino.

Tra i tanti possibili effetti benefici attribuiti a quest’olio vegetale sembra esserci anche un possibile effetto lassativo. Il suo utilizzo come purgante è molto raro, pervia del suo gusto che non viene molto apprezzato. Solitamente si ricorre all’olio di ricino come rimedio lassativo solo quando è necessario dovere svuotare l’intestino prima di particolari visite o interventi chirurgici, su consiglio del medico.

Dosaggio e assunzione giornaliera consigliata

Come qualsiasi prodotto naturale, ci sono delle raccomandazioni sul corretto utilizzo e dosaggio da seguire per non incorrere in possibili controindicazioni. Gli esperti consigliano infatti, di assumere 1 o 2 cucchiai di olio di ricino preferibilmente la mattina a stomaco vuoto. Chiedi sempre consiglio al tuo medico prima di assumere l’olio.

Controindicazioni e possibili effetti indesiderati

L’olio di ricino è sconsigliato a tutti coloro che sono allergici al principio attivo, in gravidanza e durante l’allattamento in quanto può causare crampi e contrazioni. L’olio inoltre, può passare nel latte materno e quindi diventare pericoloso per l’apparato digerente del bambino. Viene sconsigliato a chi soffre di colon irritabile, ragadi, emorroidi e prolassi. 

L’utilizzo è solitamente consigliato per un periodo di tempo non superiore ai 4-5 giorni. Se i sintomi di costipazione proseguono è preferibile parlarne con il proprio medico. Inoltre, si possono manifestare possibili effetti collaterali come crampi e nausea. In questi casi è consigliato sospenderne l’assunzione.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi