Sinefrina: proprietà, modalità di utilizzo, dosaggio e controindicazioni

La sinefrina è un agente termogenico che si ricava dalla lavorazione della buccia dell’arancio amaro, un albero coltivato dagli Arabi e importato in Sicilia intorno all’anno 1000. Rispetto all’arancio dolce, questa varietà è meno apprezzata per il sapore ma può avere maggiori effetti benefici dal punto di vista fitoterapico.

Le parti della pianta utilizzate in fitoterapia, infatti, sono le foglie, la scorza dei frutti e quella dei frutti immaturi, a cui vengono attribuite delle specifiche possibili proprietà benefiche per l’organismo. In particolare, se ne ricava l’olio essenziale utilizzato come coadiuvante di trattamenti farmacologici per la digestione e per l’eliminazione di gas intestinali. All’interno degli integratori, invece, è possibile trovare la sinefrina, estratta dalla scorza dei frutti. Questi integratori sono per lo più assunti da coloro che seguono percorsi alimentari finalizzati alla perdita dei chili in eccesso.

Proprietà della sinefrina

La sinefrina sembra essere in grado di aiutare a stimolare il sistema nervoso, in quanto può aiutare ad aumentare la pressione cardiovascolare, la frequenza cardiaca e la dilatazione della pupilla. La proprietà principale di questa sostanza è termogenica, ovvero una proprietà che può indurre l’organismo a richiedere maggiori quantità di calorie nel metabolismo e quindi, maggiore richiesta di energia sotto forma di consumo di calorie.

A livelli cellulari, può aiutare a stimolare la produzione dell’adrenalina e noradrenalina nelle varie classi di recettori. In particolare, attraverso l’attivazione dei recettori beta-3 può aiutare a contribuire al rilascio del grasso immagazzinato, in modo che sia sfruttato come fonte energetica da parte dell’organismo.

Modalità di utilizzo

La sinefrina è un alcaloide e in natura è presente in alcuni frutti, piante come agrumi, negli animali in particolare nei tessuti dei mammiferi e nelle urine umane. La sintesi avviene attraverso l’estratto della buccia dell’arancia amara, che prende il nome di “citrus aurantium”. La scorza dei frutti immaturi dell’arancio amaro viene spesso utilizzata nelle formulazioni interne degli integratori dimagranti. Grazie all’elevato contenuto di questa sostanza, l’estratto dei frutti di arancio amaro, può:

  • aiutare a sostenere il metabolismo, in particolare quello dei grassi;
  • aiutare a favorire l’equilibrio del peso corporeo.

Per questi motivi, gli integratori che vengono consigliati come coadiuvanti di percorsi alimentari ipocalorici hanno tra i principali ingredienti la sinefrina, che spesso si combina anche con ingredienti come caffeina e guaranà. La sinefrina, infatti può aiutare il nostro corpo a bruciare i grassi in modo naturale e in particolare, può aiutare a favorire l’utilizzo dei grassi per trasformarli in energia.

Dosaggio e modalità di assunzione della sinefrina

Coloro che vogliono perdere i chili in eccesso, in modo sano devono necessariamente agire sull’alimentazione e sull’attività fisica. Questi due fattori sono determinanti per cercare di ritrovare il proprio peso forma, in abbinamento alle indicazioni del proprio medico e alla somministrazione di integratori alimentari. Si possono fare lunghe passeggiate, esercizi fisici, giri in bici, jogging oppure fare le scale piuttosto che prendere l’ascensore.

Della sana e regolare attività fisica può aiutare a favorire il percorso per il dimagrimento, a cui associare anche l’assunzione di un buon integratore a base di sinefrina, assunto seguendo le indicazioni di un esperto e senza mai superare i dosaggi riportati sul retro delle confezioni.

Solitamente, coloro che fanno ricorso a questi integratori li assumono per almeno un mese, per dare tempo ai principi attivi contenuti al loro interno di potere avere dei possibili effetti benefici sull’organismo. I prodotti a base di sinefrina possono essere assunti in qualsiasi momento della giornata, tranne quelli combinati con caffeina e guaranà cui generalmente se ne consiglia l’assunzione durante la prima colazione. Se si segue un regime alimentare ipocalorico per più di due settimane è bene sempre parlare con il proprio medico per capire come e per quanto tempo ancora procedere con l’assunzione della sinefrina.

Controindicazioni e possibili effetti collaterali

La sinefrina sembra essere una sostanza che non porta effetti collaterali particolari se assunta nelle dosi consigliate. Come altre sostanze di questo genere, se ne sconsiglia l’assunzione in gravidanza o durante l’allattamento. In caso di sovradosaggio, può causare una serie di problemi come: insonnia, aritmia, tachicardia, emorragie, vasocostrizione, un eccessivo aumento della pressione sanguigna, disturbi gastrici, aumento del tasso di respirazione, sudorazione, mal di testa e diuresi.

Ricorda che un utilizzo scorretto di qualsiasi integratore, seppur formulato con ingredienti naturali può provocare delle interazioni con il quadro di salute generale (in presenza di patologie) e con eventuali terapie farmacologiche che si stanno seguendo. Evita assunzioni fai da te.

Dove acquistare la sinefrina?

La sinefrina è acquistabile con il nome della sostanza naturale, che è “citrus aurantium”. Il principio attivo lo si trova in vendita in qualsiasi farmacia con dosaggi che non superano i 500 mg a capsula. Gli integratori che la contengono nella formulazione interna, sono anche acquistabili online e sui siti delle aziende produttrici. Si raccomanda prima di procedere all’acquisto e all’assunzione di questi prodotti di parlarne con il proprio medico e di valutare insieme come integrare l’utilizzo di questi supplementi alimentari all’interno di un regime ipocalorico finalizzato al dimagrimento.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi