Olio Val di Mazara: storia, disciplinare DOP, qualità e prezzo

L’olio di oliva italiano è conosciuto in tutto il mondo. La presenza dei nutrienti e anche dei grassi polinsaturi, lo rendono ottimale per il cuore. L’Olio Val di Mazara è uno di questi prodotti made in Italy con riconoscenza DOP, cioè di denominazione origine protetta. Molto venduto in tutta l’Europa, viene apprezzata proprio per le sue caratteristiche e per il sapore intenso. C’è pero da dire che l’Olio Val di Mazara non appartiene ad una sola varietà di oliva. Infatti, negli oliveti, ritroviamo alberi di Bincolilla, Nocellara del Belice e Cerasuola. Olive che producono un olio privo di elementi inquinanti e di acqua.

Troviamo anche una minima percentuale di alberi di ulivi che sono di varietà di Ogliarola Messinese, Giraffa e Santagatese. L’Olio Val di Mazara particolare proprio perché si mischiano una serie di olive con alta quantità di olio interno e si mescolano durante la spremitura. A differenza delle mescolanze che sono di più oli, quando si spremono insieme, i sapori si fondono. Proprio per questo l’Olio Val di Mazara è un prodotto unico nel suo genere.

Olio Val di Mazara: storia

La storia dell’Olio Val di Mazara risale alla colonizzazione greca dove veniva esportato in prevalenza all’interno dei territori di Agrigento. Con il passare dei secoli questa varietà di olio pregiato è diventata una delle risorse principali che caratterizzano i luoghi di Val di Mazara, immesso in commercio come olio extravergine di oliva Val di Mazara DOP.

Val di Mazara collina: la località 

La località di Val di Mazara, da cui si produce l’Olio Val di Mazara, è una distesa di colline ad alberi di ulivi. Il territorio si estende fino alle pianure che poi raggiungono il mare. La bellezza del luogo è assolutamente innegabile, ma se deve anche dare un altro merito, cioè il Sole.

La collina di Val di Mazara offre anche una ricca storia di influenza greca, ma una nota diversa la troviamo per la coltura dell’Olio Val di Mazara. Da sempre ci sono frantoi che effettuano la spremitura con enormi macine di pietra. Oggi l’Olio Val di Mazara è molto richiesto, ma dobbiamo anche dire che grazie al Sole, presente 300 giorni all’anno, aiuta ad avere un olio molto asciutto buonissimo.

Agroqualità DOP val di Mazara

La qualità DOP dell’Olio Val di Mazara non giunge solo per le diverse tipologie di olive, ma per il metodo di raccolta. I campi iniziano a dare i loro frutti da metà ottobre fino a fine dicembre. Le olive non sono immediatamente spremute, devono raggiungere un passaggio di maturazione chiamato “molitura”. Vengono messi in recipienti ben areati, si conservano ad una umidità pari al 60% e ad una temperatura fino a 15° gradi.

I passaggi per la molitura devono avvenire entro un massimo di 48 giorni dalla raccolta. Se passano più giorni, la qualità dell’oliva viene alterata e quindi si danneggia poi il sapore dell’Olio Val di Mazara. Sono piccoli dettagli che permettono all’Olio Val di Mazara di acquistare il marchio DOP e senza i quali non ha diritto ad avere questo marchio di agroqualità.

Come gustare l’Olio Val di Mazara DOP in cucina

L’Olio Val di Mazara presenta un gusto particolarmente aromatico che si adatta a diverse preparazioni culinarie. Il suo utilizzo viene esaltato all’interno delle minestre miste di legumi, ma anche grigliate di pesce, ortaggi e insalate dal gusto deciso con varietà selvatiche.

Prezzo e dove comprarlo

Dove poter comprare l’Olio Val di Mazara? Lo si trova facilmente in gastronomie e in alcuni supermercati che vendono prodotti IGP e DOP. Tuttavia, su internet, poiché il mondo digitale è il nuovo mondo del commercio, troviamo l’Olio Val di Mazara a prezzi molto convenienti rispetto ai negozi. Il costo si aggira intorno alle 20 euro al litro. Sul mercato sono disponibili diverse unità di misura, quindi potete scegliere la giusta quantità di Olio Val di Mazara.

Lascia un commento