Radicchio Variegato di Castelfranco: denominazione IGP, proprietà e prezzo

Una verdura tra le più buone, conosciutissima in alta Italia, specialmente nel Veneto, è il radicchio variegato di Castelfranco. Si parla di una verdura che è sotto protezione IGP. La conoscete? Sembra un fiore, una rosa gialla scarlatta di grandi dimensioni. In realtà è una verdura dalle foglie che hanno un sapore delicato, con delle “note” di sapore amarognolo. Per certi versi il suo gusto è simile alla cicoria.

La sua colorazione, quando è giunto al punto di maturazione, è giallo con puntini rossastri. Tra le sue caratteristiche troviamo la coltivazione. Ha una lenta crescita biennale. Il radicchio variegato di Castelfranco è un incrocio tra il radicchio classico con la scarola. Per questo ha anche una forma particolare. Purtroppo soffre molto il freddo ed è strano che proprio in alta Italia sia diventata una verdura tipica. I coltivatori di radicchio variegato di Castelfranco sono spesso attenti al clima, perché si potrebbe danneggiare il lavoro di due anni con una semplice gelata.

Una verdura sotto protezione IGP

In Italia troviamo tanti prodotti che sono IGP, ma cosa vuol dire? L’incomprensione che hanno molti utenti nasce dal fatto che non si vanno a valutare, proprio in Italia, queste “unicità”. La sigla IGP è una forma di garanzia di Indicazione Geografica Protetta, cioè che sono prodotti solo in una determinata località. Non è detto che il radicchio variegato di Castelfranco non possa essere coltivato in altre parti d’Italia, solo che c’è un “ma”.

Il terreno che troviamo nel Veneto riesce a garantire un sapore diverso, intenso e che porta ad avere una coltivazione molto particolare. Le caratteristiche territoriali e climatiche permettono di avere una buona crescita del radicchio variegato di Castelfranco. Ovviamente ci sono anche delle tecniche tramandate per la sua cura. Anzi, se vi rivolgete a dei coltivatori del radicchio variegato di Castelfranco, dichiarano che tutti hanno un loro segreto.

Radicchio Variegato di Castelfranco: ricette

Come valorizzare il sapore del radicchio variegato di Castelfranco? Questa verdura permette di creare delle ricette uniche, molto corpose che sono buone sia in estate che anche in inverno. Siccome si parla di una coltivazione biennale, che viene comunque gestita in modo da avere il prodotto finito ogni anno, si cerca di curare anche la sua conservazione. Una ricetta tipica del radicchio variegato di Castelfranco è: il Pasticcio al radicchio variegato di Castelfranco. Come si prepara?

Gli ingredienti utili sono:

  • 3 uova
  • Besciamella
  • 1 cespo di radicchio variegato di Castelfranco
  • Cipolla
  • 2 foglie di alloro
  • 450 gr. di salsiccia
  • 1 bicchiere di vino bianco

Il radicchio variegato di Castelfranco deve essere lessato appena per 5 minuti in modo che rimanga comunque croccante. Una cottura eccessiva danneggia il sapore. Lo si trita e si fa soffriggere con cipolla, salsiccia sbriciolata e vino. Quando il vino inizia a evaporare si aggiunge l’alloro. Lasciate cuocere. Una volta che è asciutta, ma non bruciata, fate attenzione, si versa in una pirofila aggiungendo la besciamella. Sulla superficie grattate qualche fiocco di burro e lasciate gratinare in forno per 25 minuti a 190°.

Si cono anche altre ricette, come:

  • Il risotto al radicchio variegato di Castelfranco
  • Pasta al radicchio variegato di Castelfranco con mandorle
  • Involtini di foglie di radicchio e riso
  • Radicchio al forno

Ovviamente, per valorizzare il suo sapore, usate sempre e solo dell’olio di oliva e poco sale.

Festa del Radicchio Variegato di Castelfranco veneto

Il radicchio variegato di Castelfranco è talmente famoso, protagonista delle tavole di questa località, che ha anche una festa dedicata. Il 9 dicembre si rinnova ogni anno la festa del radicchio variegato di Castelfranco, dove il motto è “Il fiore che si mangia”. Ricordiamo che la sua forma è simile ad un grande fiore come la rosa. Troviamo una vasta proposta di specialità gastronomiche, rigorosamente a base di questa verdura tradizionale.

La pasta usata per i primi piatti, verrà lavorata da persone del luogo, dove la manualità dell’impasto è tramandata da generazioni. Praticamente si ha anche uno spettacolo e si carpiscono i segreti di queste tradizioni. Potete comprare del radicchio variegato di Castelfranco che viene conservato con ingredienti naturali per usarlo anche durante l’inverno. Inoltre, nella festa del radicchio variegato di Castelfranco troviamo anche una grande scelta dei vini tipici del Veneto.

Valori nutrizionali

Ogni 100 grammi di Radicchio Variegato di Castelfranco si presentano i seguenti valori nutrizionali:

  • 24 kcal
  • Carboidrati 1,9 grammi 
  • Grassi 3,0 grammi 

Il Radicchio Variegato di Castelfranco è ricco di Vitamina A, C e K, ma anche di una buona dose di Ferro.

Radicchio Variegato di Castelfranco: prezzo al Kg

Il Radicchio Variegato di Castelfranco può essere acquistato presso i supermercato, fruttivendoli, oppure anche sui siti di shop online, sia sotto forma di semi da piantare, sia in versione di piantine pronte al consumo alimentare. Generalmente il prezzo di acquisto si aggira intorno ai 1,75 € al Kg.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi