Olio Chianti Classico: caratteristiche, degustazione e prezzo di vendita

La toscana ha una ricca storia enologica, cioè per la produzione dei vini, ma sapete che ha anche una grande storia olearia? Le campagne del Chianti, un territorio conosciuto in tutto il mondo, ha una parte di campagna che è coltivata a vigneti e poi troviamo un’altra parte con coltivazioni di oliveti. La parte che delimita la raccolta dell’Olio Chianti Classico parte dal Nord di Firenze, si estende nei Monti del Chianti e arriva alle vallate della Pesa e dell’Elsa.

Quest’area era stata civilizzata già dagli etruschi che avevano scoperto la coltivazione del vino. Proprio grazie alla presenza dei vigneti, dei residui dell’uva e anche dal clima umido, si ha un olio molto fruttato. Proprio per questo l’Olio Chianti Classico ha una qualità superiore che ha ottenuto immediatamente la certificazione DOP.

Leggi tutto

Patata della Sila: storia, varietà, caratteristiche e prezzo

L’agricoltura della bassa Italia è molto ricca di prodotti sotto sigla IGP e DOP, proprio per il clima, ma anche per la conformazione del terreno. Un prodotto che deve essere valorizzato, ma che comunque sta conquistando il mercato europeo, è la Patata della Silla. La si coltiva principalmente nell’altopiano della Sila, nella bella Calabria. Nella storia della Patata della Silla non si sa esattamente quanto essa è diventata un prodotto tipico della regione.

A quello che si sa, è da sempre, già nel 1600, che divenne un prodotto molto usato nelle ricette calabresi. Si sa che la patata non nasce nella macchia mediterranea ed è stata importata intorno al 1500, ma la leggenda della Patata della Silla è anche antecedente a questa data. Siccome non ci sono dei documenti certi, non possiamo dire che questa notizia sia vera, magari è solo una leggenda. Alla fine della seconda guerra mondiale, negli anni del 1950, la Patata della Silla è stata il primo tubero a essere selezionato dalla Ce.Mo.PA silano. Questo ente, nato per valorizzare i prodotti tipici, si occupa della selezione di semi e di verdure che rispettino determinati standard qualitativi.

Leggi tutto

Olio Val di Mazara: storia, disciplinare DOP, qualità e prezzo

L’olio di oliva italiano è conosciuto in tutto il mondo. La presenza dei nutrienti e anche dei grassi polinsaturi, lo rendono ottimale per il cuore. L’Olio Val di Mazara è uno di questi prodotti made in Italy con riconoscenza DOP, cioè di denominazione origine protetta. Molto venduto in tutta l’Europa, viene apprezzata proprio per le sue caratteristiche e per il sapore intenso. C’è pero da dire che l’Olio Val di Mazara non appartiene ad una sola varietà di oliva. Infatti, negli oliveti, ritroviamo alberi di Bincolilla, Nocellara del Belice e Cerasuola. Olive che producono un olio privo di elementi inquinanti e di acqua.

Troviamo anche una minima percentuale di alberi di ulivi che sono di varietà di Ogliarola Messinese, Giraffa e Santagatese. L’Olio Val di Mazara particolare proprio perché si mischiano una serie di olive con alta quantità di olio interno e si mescolano durante la spremitura. A differenza delle mescolanze che sono di più oli, quando si spremono insieme, i sapori si fondono. Proprio per questo l’Olio Val di Mazara è un prodotto unico nel suo genere.

Leggi tutto

Il Radicchio Rosso di Treviso a marchio IGP: cenni storici, produzione, varietà e prezzo

Il radicchio rosso di Treviso è un prodotto a indicazione geografica protetta coltivato nella provincia di Treviso, Padova e Venezia. È una particolare varietà di cicoria, dal colore rosso scuro, quasi tendente al violetto, con striature bianche, e le foglie dalla forma allungata.

Viene utilizzato in accompagnamento ad insalate, oppure per la preparazione di torte salate o come contorno di secondi piatti. Il suo sapore è leggermente amarognolo, e la consistenza delle foglie è mediamente croccante. Rispetto al Radicchio rosso classico mantiene comunque un sapore più delicato, ma le foglie sono decisamente più spesse.

Leggi tutto

Stelvio formaggio DOP: disciplinare, storia, produzione e prezzo

Un prodotto gastronomico che ha una dubbia provenienza sulla ricetta originale, è il formaggio Stelvio. La sua produzione avviene nella provincia di Bolzano e dal 2007 è anche diventato un prodotto DOP. La sua storia parte con un prodotto di origini dell’Alto Adige. Lo Stelvio è molto apprezzato e riprodotto, come ricetta, anche ne Tirolo, fino ad acquistare il nome tedesco Stilfser. Qui nasce il problema della provenienza della ricetta originale.

In base ad alcune ricerche dedicate al recupero delle informazioni dei prodotti DOP, oggi si sa che è una ricetta tradizionale dell’Alto Adige. Adottata poi dai territori della provincia di Bolzano, dove ha conquistato la “medaglia” DOP. Purtroppo esistono molti competitor, anche tedeschi, che cercano di riprodurre la ricetta, con dubbi benefici. Infatti, il sapore del formaggio Stelvio e molto più intenso rispetto al formaggio Stilfser.

Leggi tutto

Alga Spirulina: usi, benefici, controindicazioni e prezzo

L’Alga Spirulina viene utilizzata sin dall’antichità per via delle sue possibili proprietà benefiche ma anche per la ricca fonte di proteine vegetali contente. Oltre alla famosa forma a spirale quest’alga è conosciuta anche per via della sua intensa colorazione tra il verde e l’azzurro, ed è sfruttata sia in campo alimentare che in campo fitoterapico, per la realizzazione di diversi integratori alimentari coadiuvanti alla dieta ipocalorica nella lotta contro il sovrappeso.

Ma quali sono i suoi usi, le sue proprietà, benefici e controindicazioni? Scopri tutto quello che c’è da sapere all’interno di questa guida dedicata all’Alga Spirulina!

Leggi tutto

Pomodoro S.Marzano dell’Agro Sarnese-Nocerino: storia, disciplinare DOP, caratteristiche e prezzo

Il Pomodoro S.Marzano dell’Agro Sarnese-Nocerino è conosciuto per le sue dimensioni, per la polpa e perché lo si usa per la creazione dei pelati. Nonostante i pomodori e le sue diverse tipologie, non sono originarie dell’Europa, vennero esportate dalle terre americane, per poi diventare un prodotto tradizionale. Il clima mediterraneo, con un clima perfetto per la sua crescita, e il Sole che permette un tepore costante intorno ai 20° – 25° gradi, ha permesso di vere un territorio florido.

Infatti, il terreno è particolarmente fertile e quindi la produzione del Pomodoro S.Marzano dell’Agro Sarnese-Nocerino è ormai di crescita spontanea. Ovviamente ci sono delle coltivazioni specifiche che permettono di avere una qualità eccellente del Pomodoro S.Marzano dell’Agro Sarnese-Nocerino. Nel 1996 il Pomodoro S.Marzano dell’Agro Sarnese-Nocerino ha ricevuto il marchio DOP, a certificazione della sua altissima qualità e unicità territoriale.

Leggi tutto

Montasio formaggio: disciplinare DOP, storia e produzione, prezzo

Tanti prodotti gastronomici italiani sono dei veri tesori nascosti. Tra storia, racconti, leggende e anche gesti tradizionali, troviamo prodotti unici. Dalle “Alpi con Amore” ci arriva un formaggio di alto valore nutritivo e un sapore travolgente. Il Montasio è una ricchezza DOP richiestissima nel settore caseario, ma lo conoscete? Il Montasio è presente in tanti supermercati, banchi alimentari e anche nei caseifici o negozi di gastronomia. Tuttavia non troviamo un giusto valorizzare di questo formaggio. Lo si ammassa insieme agli altri, magari trascurando la sua importanza.

Il Montasio è una golosità del Friuli Venezia Giulia. Solo qui troviamo la vera ricetta con cui si prepara. Un formaggio di una ricetta molto antica. Dove nasce il Montasio? Per trovare le sue origini dobbiamo viaggiare nelle Alpi Carniche e Giulie, per arrivare all’Abbazia di Moggio udinese. In questo sacro luogo, i monaci Benedettini inventarono un prodotto per la conservazione di lungo tempo. Il formaggio, nel passato, era l’unico modo per avere delle scorte di cibo in pieno inverno. Per non gettare via la produzione di latte, che spesso era in eccesso, la lavorazione e trasformazione in paste stagionate, era l’unico modo.

Leggi tutto

Castelmagno formaggio DOP: storia, stagionatura, produzione e prezzo

I formaggi erborinati sono quelli che sono contaminati, per modo di dire, da muffe e batteri alimentari creando un sapore molto particolare. Il Castelmagno è un formaggio che appartiene proprio a questa famiglia. Un prodotto DOP dal colore bianco perlato, particolarmente bello da vedere. La crosta è molto sottile e anche dura, ma con l’interno semi duro. Non possiede alcun occhiello perché la stagionatura viene bloccata e alimentata solo da parte delle muffe. Questo vuol dire che il Castelmagno possiede del lattosio e galattosio oltre ad avere una buona presenza di grassi.

Si tratta di un formaggio che ha un sapore molto delicato, particolarmente dolce. Amato per delle punte acidule del latte che sono poi esaltate dalle muffe grigie che lo colorano. Proprio queste parti con la muffa sono quelle che regalano un sapore molto più piccante. Il Castelmagno, per essere considerato DOP segue determinate tecniche di pressatura della pasta. Questo lo rende un formaggio che è comunque pressata e semidura. Una caratteristica della sua lavorazione è quella di una stagionatura su assi di legno.

Leggi tutto

Olio Garda: disciplinare DOP, raccolta, shop online e prezzo

Ogni regione ha la sua storia dell’olio. Tuttavia solo alcuni hanno diritto ad avere il marchio IGP o DOP. L’Olio Garda DOP ha una serie di regole da rispettare, per essere considerato di alta qualità. Molte volte, le raccolte errate e anche i tempi di spremitura lunghi, non permettono di avere un prodotto DOP.

Proprio per questo, i frantoi e anche coloro che partecipano al raccolto per la creazione dell’Olio Garda, sono regolati e disciplinati da enti di controllo. Non è certo uno scherzo, perché l’Olio Garda è molto richiesto in tutto il Nord Italia, ma anche per l’estero. La differenza rispetto agli altri olio è la punta salina che ritroviamo al suo interno. Ci sono oli che sono dolci, altri grassi, alcuni molto profumati, ma l’Olio Garda ha delle punte di sapore acidulo e salino. Un merito dato direttamente dalle caratteristiche del terreno.

Leggi tutto